Dolcificanti si o no?

Cari lettori del blog,

ci ritroviamo su queste pagine all’inizio della bella stagione con un argomento che, ne sono sicura, interesserà un po’ tutti!

Soprattutto con l’arrivo del grande caldo la sete si fa sentire e la voglia di dissetarsi spinge a consumare bevande fresche e gelati che, nel bene e nel male, hanno un riscontro sulla nostra salute.

E molto spesso, per non esagerare e compiere scelte più salutari, ci buttiamo su bevande light perché  ‘tanto sono senza zucchero’ e cosa succederà mai!

Ma sappiamo davvero cosa c’è in questi prodotti? E siamo proprio sicuri che le bevande light aiutino realmente il nostro organismo?

Quello che comanda, come per tutto ciò che riguarda le nostre scelte alimentari è, anche in questo caso, il nostro corpo.

Ciò che ci fa desiderare un cibo piuttosto che un altro e prediligere il dolce rispetto al salato o all’amaro, sono certamente le percezioni che i cibi generano una volta entrati in contatto con il nostro sistema sensoriale.

Il gusto, assieme all’olfatto,  rientra tra i sensi più antichi e più importanti di cui siamo dotati  e ciò non è  casuale; si tratta di un meccanismo evolutivo fondamentale che, mediante il riconoscimento delle caratteristiche del cibo che introduciamo, diventa essenziale per la sopravvivenza!

Labbra e lingua, ma anche le cavità nasali, hanno una concentrazione di recettori tale da superare la  distribuzione recettoriale di qualunque altra parte del nostro corpo; si tratta di recettori che, a differenza degli altri, dolorifici o termici per fare qualche esempio, sono a diretto contatto con l’ambiente esterno, ovvero sono esposti direttamente a ciò che mangiamo o a ciò che odoriamo!

Oggi, nel dettaglio,  ci occuperemo del gusto cercando di capire un po’ perché questo sistema sensoriale è tanto importante.

I recettori gustativi, praticamente le papille gustative, sono localizzati a livello del cavo orale e ciò è fondamentale perché prima di immettere cibo nel  nostro apparato digerente quest’ultimo va saggiato e valutato, in quanto nutrirsi di qualcosa di dannoso può mettere a dura prova la nostra sopravvivenza.

Le sensazioni gustative che siamo in grado di percepire sono essenzialmente il dolce, il salato, l’amaro, l’acido e il sapido e sono di vari tipi, ovvero riscontriamo  sensazioni di tipo chimico ( es. il cibo piccante a causa della capsaicina provoca un’infiammazione del nervo trigemino responsabile della sensazione il più delle volte sgradevole a cui andiamo incontro quando mangiamo un cibo particolarmente piccante), sensazioni tattili (ci danno informazioni riguardo la forma del cibo e la sua consistenza), termiche e dolorifiche.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...